Imm1
Imm1
I nostri dati personali interessano a molti.
Impariamo ad averne cura perchè
proteggendoli, difendiamo noi stessi.
IL RUOLO DEL GARANTE PER
LA PROTEZIONE DEI DATI
Se riteniamo che i nostri dati siano stati
trattati in modo non conforme alla legge
o se l'esercizio dei nostri diritti presso
il Titolare non ha sortito l'effetto sperato,
è sempre possibile rivolgersi all'autorità
giudiziaria o proporre un reclamo
all'Autorità Garante per la protezione
dei dati personali a questo link
USA LA TESTA, LEGGI
E NON AVERE FRETTA!
Pur di entrare rapidamente in possesso dell'ultima app o di accedere ad un servizio on line
spesso forniamo tutti i dati senza leggere le condizioni
Fornisci solo i dati strettamente
indispensabili
(in genere contrassegnati
con *) quando ti vengono richiesti
per l’iscrizione ad un servizio o ad un’app
L’utilizzo dei tuoi dati per finalità di marketing
o profilazione
da parte dell’azienda stessa
o la cessione dei tuoi dati a terzi
per le medesime finalità non
è mai obbligatoria ed è possibile solo
con il tuo consenso “esplicito”

(cioè devi essere tu ad apporre la crocetta
del consenso e non può essere premarcata;
nel caso lo fosse puoi sempre disattivarla)

Dai solo i consensi indispensabili per
il funzionamento dell’app o del servizio

(perché un’app di ricette di cucina dovrebbe poter
avere accesso alla tua rubrica o geolocalizzarti?)
I “DATI PARTICOLARI”

Alcuni dei tuoi dati sono particolarmente delicati (si definiscono infatti "particolari")
e vanno trattati con molta cura da te e dagli altri. Sono i dati relativi alla tua salute,
ma anche i dati genetici e biometrici (es.: l'impronta digitale), quelli che rivelano
la tua origine razziale o etnica, le tue convinzioni religiose, politiche o sindacali,
il tuo orientamento sessuale.
PER TRATTARE QUESTI DATI È SEMPRE
NECESSARIO IL TUO CONSENSO ESPLICITO
SALVO CASI SPECIFICI INDICATI DALLA LEGGE (ART. 9 GDPR)
L’INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO
DEI DATI PERSONALI
OGNI VOLTA CHE TI VENGONO RICHIESTI DEI DATI PERSONALI, CHI TE LI CHIEDE DEVE
RILASCIARTI UN’INFORMATIVA. PRETENDI SEMPRE CHE QUESTA INFORMATIVA TI VENGA DATA E,
SOPRATTUTTO, LEGGILA. SE QUALCOSA NON TI TORNA CHIEDI SPIEGAZIONI E, SE CONTINUI A
NON ESSERE CONVINTO, VALUTA LA POSSIBILITÀ DI NON FORNIRE I TUOI DATI.
COSA CI DICE?
1. CHI È IL TITOLARE
che non significa chi è il proprietario. Il proprietario dei tuoi dati sei e rimani sempre tu (cioè
l’ “interessato”… e chi più di te è interessato a che le informazioni che ti riguardano siano
gestite nel modo migliore???). Ti dice solo chi in quell’occasione avrà la responsabilità
del trattamento dei tuoi dati e come tale dovrà gestirli con molta cura e attenzione.
2. SE IL TITOLARE HA NOMINATO UN RESPONSABILE
PER LA PROTEZIONE DEI DATI
(l’RPD O DPO PER DIRLA ALL’INGLESE)
i soggetti pubblici, i soggetti che esercitano trattamenti sistematici e su larga scala, coloro
che trattano su larga scala categorie particolari di dati (quelli sensibili) hanno il dovere
di nominare questa figura. Al di fuori di questi casi è solo una facoltà ma, se nominato,
occorre indicare l’indirizzo mail al quale è possibile contattare il DPO. Questa figura sarà
l’interfaccia tra l’interessato (tu) e il Titolare per le questioni legate al trattamento dei dati.
3. SE QUALCUN ALTRO, OLTRE AL TITOLARE, VERRÀ COINVOLTO
NEL TRATTAMENTO DEI TUOI DATI
i tuoi dati verranno trattati solo dal Titolare che ti rilascia l’informativa o lui dovrà servirsi
di altri soggetti esterni ai quali comunicherà i tuoi dati per potere svolgere una parte
di quel trattamento? Se ci sono altri soggetti coinvolti Il Titolare deve dirtelo, ferma restando
la responsabilità sulla gestione dei dati che resterà sempre del Titolare.
4. QUALI DEI TUOI DATI RACCOGLIE E PER QUALI SCOPI
devi sapere quali dei tuoi dati è davvero necessario comunicare per poter usufruire
di un determinato servizio/prestazione e per quale scopo verranno trattati quei dati (solo per
usufruire del servizio che hai richiesto o anche per altri scopi? E se ce ne sono altri, quali?).
5. QUALI MISURE DI SICUREZZA ADOTTA PER
PROTEGGERE I TUOI DATI
è importante che tu sappia come il Titolare si prende cura dei tuoi dati ed evita che altri
possano entrarne in possesso illecitamente, quali sistemi e precauzioni adotta a questo scopo.
6. DOVE VENGONO CONSERVATI
una volta i nostri dati erano conservati in archivi cartacei situati nei locali del Titolare, ora
sono per lo più dentro a server sparsi in giro per il mondo. In giro per il mondo, ma dove?
Meglio se i tuoi dati vengono conservati all’interno dello Spazio Economico Europeo,
in tal caso si applicherà il GDPR e avrai qualche garanzia in più della loro tutela.
Se invece vengono conservati al di fuori di tale Spazio, il Titolare dovrà dirti quali ulteriori
precauzioni ha preso per la loro protezione.
7. PER QUANTO TEMPO
Se cedi i tuoi dati una volta, non possono rimanere per sempre nei server o negli archivi
del Titolare. Per questo nell’informativa dovrà dirti per quanto tempo li conserverà.
8. QUALI SONO I TUOI DIRITTI E A CHI PUOI PROPORRE RECLAMO
Il Titolare deve ricordarti sempre che, relativamente ai tuoi dati, hai il diritto di richiedergli
la cancellazione, la rettifica, la limitazione, la revoca del consenso, la portabilità….
E se ritieni che ci sia stata una violazione della legge, puoi anche proporre reclamo
al Garante per la protezione dei dati personali.
9. ULTERIORI FINALITÀ E PRESTAZIONE DEL CONSENSO
Molte volte, in calce all’informativa, trovi indicate delle finalità ulteriori rispetto a quelle
principali per le quali i tuoi dati potranno essere trattati. Queste finalità ulteriori riguardano
in genere la possibilità di utilizzare i tuoi dati per scopi promozionali del Titolare e/o di terzi.
Puoi sempre decidere se prestare o meno il tuo consenso a questi utilizzi e se anche lo
neghi non accade nulla al trattamento principale. Ricorda che si può dire NO!
NON LASCIARE TROPPE TRACCE!
Ricordati che tutte le informazioni che lasci, più o meno consapevolmente,
in rete sfuggono rapidamente al tuo controllo
SUI SOCIAL NETWORK

La tua vita, la tua famiglia, i tuoi gusti
le tue preferenze, le tue idee… tutto
potrebbe essere usato contro di te
(o contro di loro, se hai dei figli minori…).
Sei sicuro di voler dare tutto questo in pasto
ad una rete frequentata per lo più
da perfetti sconosciuti?
IN RETE

I cookies (letteralmente “biscotti”) sono dei piccoli
file di testo che vengono memorizzati sul nostro
pc, smartphone o tablet quando navighiamo…
Alcuni sono indispensabili per poter avere
accesso ad un determinato sito (i Cookies
tecnici), altri invece servono più che altro
per memorizzare le ricerche che facciamo
su internet e farci proposte pubblicitarie mirate.
Questi ultimi possono essere disattivati senza
che ciò comprometta la navigazione su quel sito.
Perché lasciarli attivi?
NEL MONDO REALE

Quando non ti serve più, disattiva
la geolocalizzazione: oltre a risparmiare
la batteria del telefono, eviti di lasciare
tracce di tutti i tuoi spostamenti.
Rifletti: ti piacerebbe essere pedinato
da estranei per tutta la giornata?
SE VUOI PROTEGGERE I TUOI DATI,
NON FARTELI SFUGGIRE
Diffondili con cautela e responsabilità
CON IL CONTRIBUTO DI
loghi